Skip to main content

Blue & Lonesome

4.75 9.5

Non sto qua a perdere tempo a dire quello che sono, sono stati e saranno (spero ancora per tanti anni) i The Rolling Stones e che influenza devastante hanno avuto sulla mia vita da amante della musica ma anche sulla mia vita da persona normale.

Ogni volta che ascolto i Rolling Stones è come avere a che fare con un qualcosa di mastodontico e mitologico, tutto il resto a confronto diventa piccolissimo e viene spazzato via. Non paragonabili, non imitabili e semplicemente leggendari. Oggi è uscito il 23esimo studio album fatto di inediti (in realtà cover) della leggendaria band inglese. Stando alle loro parole: “some time in the autumn” si sono messi a registrare e ci sono voluti solo tre giorni per Mick e compagni per fare qualcosa di ancora una volta leggendario.

Era molto tempo che non ascoltavo i Rolling Stones (colpa di sto maledetto indie italiano che mi sta facendo perdere di vista i punti sacri di riferimento musicale), mi son messo le cuffie e, dopo un primo momento di disorientamento per colpa della non più abitudine a certi suoni, mi si è dilatata la coclea (per chi non lo sapesse: componente dell’orecchio che serve a trasmettere le vibrazioni generate dalle onde sonore) a suon di blues vecchio stampo.

I Rolling Stones hanno questo straordinario potere di viaggiare nel tempo, trasformando e plasmando la materia (musica) a loro piacimento, con Blue & Lonesome sono tornati alle origini riscoprendo se stessi e la musica che li ha portati ad essere quel che sono. Quindi ci sono suoni ruvidi, chitarre sporche e batteria spicciola, il tutto porta a creare un rock blues di altri tempi, quel blues di Chicago che noi/io giovani non abbiamo vissuto in prima persona ma di cui abbiamo solo sentito narrare nelle leggendarie storie dei nostri genitori.

Le tracce sono tutte cover, un vero e proprio omaggio a quel genere musicale; ad arricchire la bellezza di tutto ciò è presente pure la chitarra di Eric Clapton.

  1. Just Your Fool (Original written and recorded in 1960 by Little Walter)
  1. Commit A Crime (Original written and recorded in 1966 by Howlin’ Wolf – Chester Burnett)
  1. Blue And Lonesome (Original written and recorded in 1959 by Little Walter)
  1. All Of Your Love (Original written and recorded in 1967 by Magic Sam – Samuel Maghett)
  1. I Gotta Go (Original written and recorded in 1955 by Little Walter)
  1. *Everybody Knows About My Good Thing (Original recorded in 1971 by Little Johnny Taylor, composed by Miles Grayson & Lermon Horton)
  1. Ride ‘Em On Down (Original written and recorded in 1955 by Eddie Taylor)
  1. Hate To See You Go (Original written and recorded in 1955 by Little Walter)
  1. **Hoo Doo Blues (Original recorded in 1958 by Lightnin’ Slim, composed by Otis Hicks & Jerry West)
  1. Little Rain (Original recorded in 1957 by Jimmy Reed, composed by Ewart.G.Abner Jr. and Jimmy Reed)
  1. Just Like I Treat You (Original written by Willie Dixon and recorded by Howlin’ Wolf in December 1961)
  1. *I Can’t Quit You Baby (Original written by Willie Dixon and recorded by Otis Rush in 1956)

In conclusione Blue & Lonesome è l’ennesima riprova che la musica è un qualcosa di eterno che viaggia tra spazio e tempo senza un preciso schema ed è grazie a band come i The Rolling Stones che possiamo sperimentare questa magia.

Quindi alla fin fine è proprio vero:

It’s Only Rock ‘n Roll (But I Like It) 

 

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.