Skip to main content
the troggs

1 APRILE 1966

The Troggs registrano negli Pye Studio in Marble Arch a Londra la canzone Wild Thing, con nel ruolo di produttore Larry Page e con la presenza di Mick Jagger, come osservatore della band.
the troggs 2

La canzone, scritta nel 1965 da Chip Taylor (zio di Angelina Jolie) e basata su soli tre accordi (la leggenda vuole che la canzone presenta molte pause dovute allo stato di ubriacatezza in cui Chip versava mentre cercava di comporre il brano) , per i Wild Ones, ebbe successo nella versione dei The Troggs, rock band inglese nata ad Andover, sud dell’Inghilterra, raggiungendo in Luglio la posizione n° 1 in USA e n°2 in UK nella Billboard 100 chart. È dovere puntualizzare che queste due posizioni vennero raggiunte, oltre per la bellezza del  brano, anche grazie al malinteso che fece si che la canzone venne pubblicata da due etichette discografiche diverse (Atco e Fontana) e che la Billboard (poiché venivano dallo stesso master) sommò le vendite di entrambe le case discografiche)

La canzone è entrata anche nella classifica delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone alla posizione 257.

Ma, oltre che nella versione dei Troggs, questa canzone è conosciuta anche in una seconda versione, suonata dai The Jimi Hendrix Experience nel 1967 al Monterey Pop Festival, introdotto dal chitarrista come l’inno nazionale anglo/americano, e conclusasi con la scena memorabile di Jimi Hendrix che, come in rito sacro, dà fuoco alla sua chitarra, di fatto sacrificandola e facendola entrare nell’ eternità.

Andrea

Appassionato di ogni genere di musica fin da giovane età, una delle poche cose senza cui mi è impossibile vivere. Una strada contorta e svariata, partendo dal punk rock, passando per il rock classico, blues, jazz e indie. Un'unica certezza: "Abbiate una fiducia di ferro in voi stessi, ma dubitate sempre: vi tiene svegli e all’erta. Pensate sempre di essere i figli di puttana più fichi della città, e pensate sempre che fate schifo!"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.