Skip to main content
13 APRILE 1972

13 APRILE 1971

I Rolling Stones pubblicano Brown Sugar sotto la loro etichetta discografica Rolling Stones Record, rappresentata dal famoso logo della lingua e delle labbra.

13 APRILE 1972

 

La canzone fu composta alcuni anni prima, ma a causa di alcune controversie, del tema trattato dal testo (sesso e droga – il black sugar è un tipo di eroina meno pura della cocaina) e per l’idea iniziale di Mick Jagger di intitolarla Black Pussy, venne pubblicata solo nel 1971.

Ma che la canzone non era nata sotto una buona stella, lo si era intuito nel 1969, quanto venne suonata per la prima volta al concerto di Altamont, ricordato come uno dei giorni neri della musica rock. In quel concerto infatti, un giovane nero, Meredith Hunter, probabilmente sotto l’effetto di droghe, estrasse una pistola e la puntò verso Alan Passaro, uno dei membri dei motociclisti Hell’s Angels a cui era stato chiesto di fare il servizio d’ordine, il quale reagì uccidendolo.

Andrea

Appassionato di ogni genere di musica fin da giovane età, una delle poche cose senza cui mi è impossibile vivere. Una strada contorta e svariata, partendo dal punk rock, passando per il rock classico, blues, jazz e indie. Un'unica certezza: "Abbiate una fiducia di ferro in voi stessi, ma dubitate sempre: vi tiene svegli e all’erta. Pensate sempre di essere i figli di puttana più fichi della città, e pensate sempre che fate schifo!"

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.