Skip to main content

RiME – oltre il videogioco

E’ successo che un’altra opera d’arte è stata realizzata.
E’ successo che un compositore abbia messo la firma ad un videogioco e ne abbia elevato il valore artistico.

Si parla del nuovo gioco RiME, sviluppato da Tequila Works, uno studio spagnolo, e del compositore David Garcìa Dìaz.
Nomi sconosciuti ai più, non si parla certo produzioni enormi.
Eppure, sono riusciti a creare un’esperienza che lascia il segno. Non solo graficamente.
 
 
Erede di giochi e capolavori come ICO, The Last Guardian e Journey, RiME è un’avventura-rompicapo immersiva, che nasconde una storia profonda e toccante da svelare pezzo dopo pezzo nei vari enigmi presentati nel mondo cartoonesco.
 
 
Semplice da giocare, ma più si scava nella storia, più la musica ti rende partecipe del dramma che gli sviluppatori hanno voluto raccontare. Una storia di una perdita, di ricerca di pace e luce. Di accettazione.
“La musica ti accompagna durante tutto il percorso, enfatizzandone dei momenti.
Melodie calme, pacate, tristi. 
Imponenti, coinvolgenti, profonde.”
Non solo il videogioco, in quanto tale, dà la possibilità di immedesimarsi nel protagonista, ma anche la musica riesce a coinvolgere profondamente, andando oltre la semplice colonna sonora. E il coinvolgimento, in qualsiasi forma, è fondamentale per un videogioco.
Di seguito il link dell’intera colonna sonora, ma consiglio vivamente di giocarci per ascoltarla più profondamente.
 
 
 

Sonic

Guardo il mondo attraverso un obiettivo, monto video e faccio foto. I filmini di laurea per fortuna sono un lontano ricordo. Sonic è meglio di Mario e il finale di Lost è perfetto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.