Skip to main content
Dreamer

DREAMER (Supertramp 1974)

La perfezione musicale e tecnica, i Supertramp si avvicinano a questo.

Guardate attentamente questo video live, in cui Roger Hodgson si esibisce dal vivo insieme ad una magnifica orchestra eseguendo alla perfezione “Dreamer”.

Ogni cosa è a suo posto, ogni strumento, ogni singola persona del coro sa esattamente cosa fare e quando farla; nessuna sbaglia di un secondo: il batterista che risponde alla prima voce nel crescendo finale, le ragazze del coro che si muovono in perfetta sincronia sembrano un essere unico.

Supertramp
I Supertramp

Tutto ciò è incredibile, non è una canzone, è un’opera teatrale. La fine è spaventosa, si arriva al culmine del brano dove ogni strumento, ogni singola persona è come se fosse un ingranaggio di una macchina perfetta che all’improvviso si spegne in maniera surreale così come si era accesa.

“Dreamer, you know you are a dreamer 
Well can you put your hands in your head, oh no! 
I said dreamer, you’re nothing but a dreamer 
Well can you put your hands in your head, oh no! 
I said “Far out, – What a day, a year, a laugh it is!” 
You know, – Well you know you had it comin’ to you, 
Now there’s not a lot I can do 

Dreamer, you stupid little dreamer; 
So now you put your head in your hands, oh no! 
I said “Far out, – What a day, a year, a laugh it is!” 
You know, – Well you know you had it comin’ to you, 
Now there’s not a lot I can do. 

Well work it out someday 

If I could see something 
You can see anything you want boy 
If I could be someone- 
You can be anyone, celebrate boy. 
If I could do something- 
Well you can do something, 
If I could do anything- 
Well can you do something out of this world? 

Take a dream on a Sunday 
Take a life, take a holiday 
Take a lie, take a dreamer 
dream, dream, dream, dream, dream along… 

Dreamer, you know you are a dreamer 
Well can you put your hands in your head, oh no! 
I said dreamer, you’re nothing but a dreamer 
Well can you put your hands in your head, oh no! 
OH NO!” 

Buon ascolto,

Mario

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.