Skip to main content

JACK & DIANE (John Cougar Mellencamp 1982)

Jack & Diane racconta una semplice storia d’amore, racconta di un ragazzo e una ragazza cresciuti assieme in un piccolo paesino dell’america centrale, e con loro è cresciuto anche l’amore.

Stando a quanto detto dallo stesso Mellencamp, “Jack & Diane” è stata scritta basandosi su una vera relazione che ebbe con una ragazza che viveva vicino al paese dove lui è cresciuto, Seymour, Indiana; la ragazza si chiamava appunto Diane.

“Ecco una piccola canzoncina su Jack e Diane
Due ragazzini americani cresciuti nel cuore d’America.
Jacky sa per diventare una stella del Football
Diane debutta nel sedile posteriore della macchina di Jack
Diane è seduta sulle gambe di Jack 
Lui ha la sua mano tra le sue ginocchia 
Jacky dice “Hey Diane andiamo dietro a quell’albero all’ombra… lasciami fare ciò che mi piace”
Si,e Jack dice…
Oh la vita va avanti, anche molto tempo dopo che il brivido del vivere se ne è andato
Oh si, dì che la vita va avanti, anche molto tempo dopo che il brivido del vivere se ne è andato.

Loro camminano
Jack si siede di nuovo e riflette sui suoi pensieri per il momento 
si gratta la testa e fa il suo miglior “James Dane”
Bhe, tu lo sai Diane… noi dobbiamo girare per la città
Diane dice “Baby,tu non ti stai perdendo niente”
Jacky dice “Dobbiamo sconvolgerla, dobbiamo sconvolgerla..(la vita)
Lascia che la Bibbia scenda e salvi la mia anima..
rimani sedicenne più a lungo che puoi..
i cambiamenti avverranno veramente presto a renderci Uomo e Donna (adulti)”
Ecco una canzoncina su Jack e Diane..Due ragazzini americani che stanno facendo il meglio che possono fare.”

John Cougar Mellencamp
John Cougar Mellencamp

Mi piace tantissimo il finale, il tono con cui canta: “stanno facendo il meglio che possono fare” è un tono quasi compiaciuto, è la conclusione perfetta della favola. Già perchè è di questo che si tratta, di una favola; e come tutte le favole, prima o poi devono finire.

Buon ascolto,

Mario

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.