Skip to main content
Devils & Dust

MARIA’S BED (Bruce Springsteen 2005)

“Sono stato nel deserto scontando la mia pena
a cercare pirite nella polvere
alla ricerca di un segno
un sant’uomo dice -Tieni duro fratello
più avanti c’è una luce-
niente per me è come la luce
che brilla sul letto di Maria”

Canzone contenuta nel particolarissimo album “Devils & Dust” del 2005.

Una voce irriconoscibile, sussurrata, tenera e quasi spaventata.

Bruce Springsteen
Bruce Springsteen

La canzone parte piano, con le note strizzate di una chitarra acustica ma appena prima dei due minuti attacca una decisa batteria ed è l’inizio di un lento ma costante crescendo…è l’apoteosi!

La voce quasi irriconoscibile di Bruce diventa più decisa, il ritmo più veloce…poi ad un certo punto sembra sia finita…un attimo di esitazione…per poi regalarci l’ultimo minuto di tripudio musicale: tutti gli strumenti danzano assieme guidati dal violino, nascosto dalla batteria ma che con forza si fa spazio e risalta tra tutto il resto.

Il testo è una poesia:

“Sono stato su un’autostrada di filo spinato
per quaranta giorni e notti
non mi lamento, è il mio lavoro e mi sta bene
sento una dolce e lieve febbre girarmi per la testa
stanotte dormirò nel letto di Maria

Ho un vestito da morto e un teschio che ride per anello
fortunati stivali da cimitero e una canzone da cantare
metto il cuore nel lavoro e ho guai per la testa
ma la mia anima è nel letto di Maria

Sono stato su montagne di zucchero
ho attraversato dolci mari blu
ho camminato nella valle dell’amore
delle lacrime, del mistero
ho perso la mia fortuna rassegnandomi a morire
e ho bevuto chiare e fredde acque dal letto di Maria

Mi dava baci dolci come caramelle sotto una luna da lupi
un lieve sospiro e ti portava alla camera di sopra
sono stato bruciato dagli angeli
ho venduto ali di piombo
e poi sono caduto fra le rose
nel dolce riscatto del letto di Maria

Sono stato nel deserto scontando la mia pena
a cercare pirite nella polvere
alla ricerca di un segno
un sant’uomo dice – Tieni duro fratello
più avanti c’è una luce –
niente per me è come la luce
che brilla sul letto di Maria

Sarò benedetto alla fonte del fiume
vivrò nella luce del letto di Maria”.

Buon ascolto!

Mario

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.