Skip to main content

MIRACLE DRUG (U2 2004)

Oggi ho deciso di rievocare un po’ di vecchi fantasmi e niente lo può fare meglio degli U2 e, in particolare, di questa canzone.

Miracle Drug è stata la prima canzone della mia playlist “per correre”. Playlist che risale a molti anni fa e davvero troppo poco utilizzata.

Bono ha scritto questa canzone dedicandola a Christopher Nolan. Wikipedia offre una breve spiegazione del perché, in un ritaglio preso da un concerto. E’ interessante ma io penso comunque che racconti quello che mi ha sempre raccontato: amore e incomprensione.

(In fondo non così incompatibile con la storia di Nolan.)

“I want to trip inside your head
Spend the day there
To hear the things you haven’t said
And see what you might see

I want to hear you when you call
Do you feel anything at all?
I want to see your thoughts take shape
And walk right out

Freedom has a scent
Like the top of a new born baby’s head

The songs are in your eyes
I see them when you smile
I’ve had enough I’m not giving up
On a miracle drug…”

“Andavamo tutti alla stessa scuola e proprio quando frequentavamo l’ultimo anno arrivò un tizio di nome Christopher Nolan. Quando è nato, rimase senza ossigeno per due ore. Ed è per questo motivo che è diventato paraplegico. Ma sua madre credette sin dall’inizio che Christopher fosse in grado di capire cosa succedesse intorno a lui e cominciò ad insegnargli qualcosa a casa. In seguito scoprirono una medicina che gli permetteva di muovere i muscoli del collo. Decisero allora di attaccargli sulla fronte un congegno a forma di unicorno e a poco a poco imparò così a battere a macchina. Col tempo uscirono fuori tutte le poesie che aveva come immagazzinato nella sua testa. In seguito le raccolse in un libro intitolato Dam-Burst of Dreams, che vinse tantissimi premi. Andò all’università e divenne un vero genio. Tutto ciò grazie all’amore di sua madre e alle scoperte in campo medico”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.