Skip to main content

P.O.P. (iVenus, 2013)

E’ bellissimo quando senti cantare di luoghi che conosci… Questa canzone me l’ha fatta apprezzare indirettamente il nostro Luca, che vive a Savona, città che ha dato i natali proprio agli iVenus.

Mi ha spiegato che tutto ciò che poeticamente viene cantato dal leader della band, Luca Cascella alias “Cash nella pelliccia”, è concreto e reale. Tutte le situazioni e luoghi sono vissuti quotidianamente. La cattedrale è la mega chiesa di Zinola, forse troppo grossa per un paesino “del cazzo” come ama ripetere Cash. “Oltre il porto e la statale , la notte profuma… om jhai guru diva!” chissà cosa vuol dire…

Detto questo lascio spiegare come sempre a loro il perchè hanno scritto questa canzone, che di sicuro fanno meno danni di me e delle mie interpretazioni, e vi invito ad ascoltare tutto l’album perchè questi ragazzi meritano, nonostante le radio non vogliano passare i loro pezzi. (e mi fermo qui!)

Questo è il loro secondo singolo estratto dall’album… Buon ascolto!

“Per quanto ci si affanni disperatamente nel tentativo di scampare ai tentacoli di Mamma Provincia, si finisce sempre per cascarle in braccio, non c’è niente da fare. E allora rieccoci qui a passare tragici pomeriggi all’oratorio tra annoiatissimi calci a un pallone e segotti di maniera, sognando gli strampalati orizzonti al di là della statale. Quattro amichetti un po’ sfortunelli si godono la brezza della sera nel loro paesello alle porte della triste città, e tutto sommato, avvenire a parte, non è che si stia poi così male…”

iVenus

Voglio vivere nel pop, io non ci sto.
Devo vivere nel pop, io non ci sto.

Supergiovani annoiati candidati all’obitorio
di che pace vi lagnate tra penolle in consultorio
oltre il centro commerciale, oltre il porto e la statale la notte profuma, la notte profuma,
la notte profuma, om jhai guru diva!

Ragazzacci ammutinati, giovanotti alla deriva
di che sogni vi sfamate: farmacia superlativa
oltre il ponte e la cattedrale, oltre il forte e l’ospedale la notte profuma, la notte profuma,
la notte profuma, om jhai guru diva!

Samuele

Tecnico di regia radio/TV e fonico freelance. Ho iniziato a fare radio illegalmente nella cantina di casa, genio del suono e non solo. Mi piace mangiare male e fumare ancora peggio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.