Skip to main content
The Great Gig In The Sky

THE GREAT GIG IN THE SKY (Pink Floyd 1973)

« E non ho paura di morire. Qualsiasi momento va bene; non mi interessa. Perché dovrei averne paura? Non ce n’è motivo… devi andartene prima o poi »

Clare Torry
Clare Torry

Furono fatte più registrazioni per trovarne una che fosse soddisfacente. Nella prima registrazione Torry disse che cantò “Ooh-aah, baby, baby – yeah, yeah, yeah”. Il risultato non fu ritenuto soddisfacente. Nella seconda quindi Torry provò ad imitare uno strumento (registrazione che poi apparirà nell’album). Ne provò anche una terza, in cui si fermò subito perché affermò di essersi accorta del fatto che stava ripetendo la registrazione precedente e in più quest’ultima sembrava “sforzata”.

Quando uscì dalla sala di registrazione, la cantante si scusò, imbarazzata, per la performance, mentre il gruppo e tutti i presenti rimasero stupefatti per quell’improvvisazione.

La cantante lasciò lo studio convinta che non avrebbero usato la sua voce nell’album; dovette ricredersi quando vide il disco in un negozio e vide il suo nome tra i riconoscimenti.

« There’s no lyrics. It’s about dying »   « Non ci sono parole. Riguarda la morte »

« Non ho mai detto di aver paura di morire. »

Questo è tutto quello che dovete sapere.

 

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.