Skip to main content

WHAT YOU KNOW (Two Door Cinema Club, 2011)

Non mi sono fissato con le hit hipster, però devo dire che mi sto appassionando al genere. Sono molto spesso canzoni riflessive, che lasciano spazio al proprio pensiero e interpretazione.

Tra qualche settimana mi prenderò il tempo
Per capire che è proprio di fronte ai miei occhi
E che posso prenderlo, se è quello che voglio fare.

Basta, me ne vado, sembra quasi che
Sia proprio di fronte ai miei occhi,
Sento il suo sapore, è il mio dolce inizio.

E riesco a capire proprio quello che vuoi:
Non vuoi essere solo, non vuoi essere solo.
E non posso dire che sia una cosa che sai,
Ma l’hai sempre saputo, sì, l’hai sempre saputo.

Forse l’anno prossimo non avrò tempo
Per pensare a domande da fare.
Sono io che sto provando a spegnere il fuoco?

Non ti metterei mai alla prova, non sono il meglio che avresti potuto ottenere,
Perché provare a fare qualsiasi cosa?
Ci arriverò, ricorda solo che lo so.

E riesco a capire proprio quello che vuoi:
Non vuoi essere solo, non vuoi essere solo.
E non posso dire che sia una cosa che sai,
Ma l’hai sempre saputo, sì, l’hai sempre saputo.

 Vi propongo anche questa fantastica versione live unplugged in “studio” (se così si può chiamare) realizzata da billboard. Spettacolo.

Samuele

Tecnico di regia radio/TV e fonico freelance. Ho iniziato a fare radio illegalmente nella cantina di casa, genio del suono e non solo. Mi piace mangiare male e fumare ancora peggio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.