Skip to main content
Stevie Wonder e Ariana Grande

“FAITH” E NON SOLO… (Stevie Wonder & friends)

Da un paio di settimane le radio stanno trasmettendo ossessivamente “Faith” e devo dire che la cosa non mi dispiace affatto. Come in occasione dell’uscita di “Happy” di Pharrell Williams, anche in questo caso il mio commento, già dopo il primo ascolto, è stato: “questo pezzo è una bomba!”.

Devo ammettere che, trattandosi del grande Stevie Wonder, il mio giudizio risente di tutto l’affetto che, come fan, gli porto da quasi un ventennio. “Higher Ground” -come ho già avuto modo di scrivere- è una delle mie canzoni preferite, “Superstition” idem, per non parlare della clamorosa “Sir Duke”.

Stevie ha un talento sovrumano nel concepire brani travolgenti, ritmi che, anche dopo centinaia di ascolti (e non credo che nel mio caso si tratti di un’iperbole), riescono a farti saltare in piedi, in qualunque luogo o circostanza, e farti ballare come se nessuno ti stesse guardando. Che la musica possa essere un’esperienza liberatoria l’ho imparato soprattutto ascoltando le sue canzoni e quindi almeno un articolino glielo dovevo.

stevie-wonder-ariana-grande-faith-

Tuttavia non voglio limitarmi a proporvi l’ascolto della colonna sonora del film “Sing”, realizzata con Ariana Grande ma, dato che Stevie Wonder è uno degli artisti più celebri della musica nera americana, le cui collaborazioni illustri sono innumerevoli e tutte esaltanti, ho deciso di presentarvene una piccola selezione, usando la cosa anche come pretesto per riascoltarmi alcuni dei brani più coinvolgenti che conosca.

La musica è fatta per unire e nei duetti questo emerge chiaramente: voci diverse, diversi talenti, artisti lontani per storie personali ed età si trovano sullo stesso palco… ed ecco che accade il miracolo.

1- “FAITH” FEAT. ARIANA GRANDE

 

2- “HIGHER GROUND/ROXANNE” FEAT. STING

Stevie alle tastiere attacca Higher Ground ed ecco sbucare dalle quinte nientepopodimeno che Sting, con la barba incolta e un basso tra le mani…

3- “SUPERSTITION” FEAT. TOM JONES

Tom Jones fa gli onori di casa, invitando nella sua trasmissione (da cui è passata mezza storia del rock) il nostro Stevie Wonder e cantando con lui uno dei suoi più grandi successi col suo vocione spaccatimpani, che tanto mi esalta.
PS: se anche voi amate la voce di Tom Jones vi consiglio spassionatamente di cercare il suo duetto con Little Richard (la più bella voce nera del rock ‘n roll): è pura lussuria acustica…

4- “LIVING FOR THE CITY” FEAT. RAY CHARLES

I due ciechi più celebri della musica nera. Potremmo dire “il padre e il figlio”, artisticamente parlando…

5- “THE WAY TOU MAKE ME FEEL/THE THRILL IS GONE” FEAT. JOHN LEGEND & B.B. KING

Riuscite a immaginarveli insieme sullo stesso palco? È accaduto in occasione del concerto per l’ingresso del sig. Wonder nella Hall of Fame…

Volevo iniziare l’anno col botto ed ecco qua! Buon inizio!

 

 

Brian

Amo mangiare, bere, dormire e... Cosa mi distingue da un grosso orso? Pochi peli e l'amore per la musica. Genere preferito? Femminile, naturalmente! PS: sono marito, padre e professore, ma questa è un'altra storia...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.