Skip to main content
Jamie XX

Sono andato a vedere i THE XX @Forum Assago (Milano, 20/02/2017)

Gli XX, gli XX gli XX, voi li avete visti, voi li avete visti, voi li avete visti, sulle rive del fiume. Ah no, questa è un’altra storia.

The XX Live

Della band di Jemie e soci tutti ne parlano, se non li conosci sei un perdente, se non li ascolti significa che sei out, che non sei al passo coi tempi e poco alternativo; ma attenzione che mi è capitato pure di sentire la reazione contraria che riassumo brevemente nella frase tipo: “ah ma si, anche tu con sti XX… li ascoltano tutti ormai“. Eh, ma sticazzi allora. 

Insomma gli XX sono una band che scotta, soprattutto in questo periodo storico. Carico di tutti questi pensieri più o meno positivi e con tante, tante aspettative, mi son diretto verso la mia terza casa: il Forum di Assago (la seconda è l’Alcatraz). Esco dall’ufficio il prima possibile, salgo in macchina, mi tolgo abito da pinguino, indosso abiti più consoni per vedere i paladini dell’indie/alternativo mondiale, esco dal parcheggio: coda.

Per fortuna arrivo al Forum ad un orario decente (verso le 20), mi infilo nel solito immenso parcheggio e chiedo un finanziamento per pagare appunto il parcheggio. Appena uscito dalla macchina pianto un segnalatore a led che si vede fino a Varese. Questo per poi ritrovare la macchina una volta finito il concerto.

Forse non tutti sono a conoscenza del grande varco spazio temporale conosciuto anche come Upside Down di Stranger Things che abita il grande parcheggio del Forum di Assago. Si narra di macchine parcheggiate lì dentro e mai più uscite, se sei fortunato potresti tutt’oggi incontrare persone andate a vedere i Led Zeppelin nel ’71 vagare ancora in cerca della loro macchina, mai più ritrovata. Insomma, sta super cazzola per dire che ritrovare la macchina in quel parcheggio è una sbatta impossibile.

Jamie XX

Ma arriviamo al concerto:

Sarò sintetico: entro al Forum nel momento in cui il caro Sam Shepherd alias Floating Points sta finendo il suo set e la prima cosa a cui penso è: l’autoradio della mia vecchia Skoda Fabia aveva un sound migliore di quello del più importante indoor d’Italia, ovvero il Forum di Assago.  

Venti minuti dopo arrivano finalmente gli XX (e l’audio si aggiusta per fortuna).  La band si dispone su di un palco spoglio, Jamie prende la regia su di un piano rialzato e a mo’ di direttore comanda e accompagna Romy e Oliver. Il concerto inizia dolce e calmo con Say Something Loving, seguita subito dal classicone Crystalised che, chi come me ha avuto un passato da nerd di Pro Evolution Soccer, l’avrà vissuta con un sapore ancora più romantico. La roba veramente impressionante della band londinese, e dal vivo è ancora più evidente, è come sia un’entità a se stante, completa e perfetta. Nessuno dei tre potrebbe fare a meno degli altri; Jamie, mostro supremo delle macchine, non potrebbe fare a meno delle voci e delle corde degli altri due, e viceversa.

 

@thexx Live Milano ?? ⚡️⚡️??@giovannipasolini

Un post condiviso da Mario Guerci (@guermeri) in data:

Il concerto entra nel vivo in modo meraviglioso, il pubblico è carico; – ah tra l’altro, se uno dell’ISIS avesse avuto intenzione di eliminare lo zoccolo duro dell’hipsterismo nord italico, avrebbe dovuto fare un attentato ieri sera: era lì radunato tutto – (GIURO CHE HO VISTO GENTE SHAZZAMMARE DEI PEZZI DURANTE IL CONCERTO). Comunque, stavo dicendo, il concerto prosegue alla grande con pezzi come Islands, Lips, Brave For You, Performance, insomma l’ultimo disco la fa da padrone, c’è addirittura Too Good, splendida cover di Drake.  Mi commuovo su VCR, brano per cui ho un forte debole emotivo.

 

VCR ? ~ @thexx live Milano ? ~ #TheXx #Concert #Milan #VCR

Un post condiviso da Mario Guerci (@guermeri) in data:

Il trio londinese è meraviglioso dal vivo, con la loro sonorità cristallina e malinconica riesce trasmette al pubblico un non so che di magico. Spesso e volentieri l’ormai già mitologico Jamie, si lascia andare a virtuosismi da DJ che trasformano il forum in un enorme club, dove la gente si abbandona a movenze grottesche. Ciliegina sulla torta di una serata già magica è la “cover” di Loud Places presente nell’album solista di Jamie (In Colour), qui si sprigiona la vera potenza del trio inglese: passaggi sonori così vibranti da catturare l’ascoltatore e portarlo verso quei “luoghi rumorosi” da loro cantati.

 

Jamie sei mio padre @thexx live #loudplaces #TheXX #Live #Milan #Concert

Un post condiviso da Mario Guerci (@guermeri) in data:

Il concerto si chiude con un encore composto da On Hold, Intro e la commovente Angels, che tocca punti di universale dolcezza:

Being As in love with you as I am
Being As in love with you as I am

Esco dal forum in uno stato di trance surreale, fuori è tutto avvolto dalla nebbia e inizio allora il lungo viaggio attraverso l’Upside Down del parcheggio di Assago, alla ricerca della macchina. Stranamente la trovo subito e torno così verso Milano, pieno di gioia e speranza dopo aver assistito ad uno spettacolo di sì rara bellezza.

SETLIST

Say Something Loving
Crystalised
Islands
Lips
Brave for You
Basic Space
Performance
Too Good (Drake cover)
Infinity
VCR
Dangerous
I Dare You
A Violent Noise
Fiction
Shelter
Loud Places (Jamie cover)

ENCORE
On Hold
Intro
Angels

 

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.