Skip to main content

“THE ITALIAN SKA MEETS THE WORLD Vol.1” – 35 anni di ska italiano

Con pasquetta ricomincia ufficialmente la bella stagione. La natura rifiorisce, le giornate si allungano, ovunque aleggia il buon profumo di carne alla griglia, la gente inizia a sognare l’estate… ed è in questo tempo felice che di solito ricerco il suono “skanzonato” della musica in levare.
Ed ecco che questa compilation risolutiva, della durata di quasi cinque ore, viene perfettamente incontro a questo mio desiderio.

Nata per celebrare i 35 anni di ska in Italia, ad opera del sito ufficiale dedicato allo ska nostrano, The italian ska – since 1983, questa compilation -acquistabile in formato digitale dal sito- è parte di un progetto più vasto che ha coinvolto tutta scena ska del Belpaese e che comprende diversi eventi e iniziative da tener d’occhio assolutamente, che si susseguiranno per tutta la bella stagione. Il primo di questi ha visto la partecipazione di Matrioska, The Orobians, Arpioni e The Magnetics e questo video ne riassume bene l’atmosfera.

E ora veniamo alla compilation: in ordine alfabetico potete trovare tutti i gruppi ska italiani con qualche special guest internazionale, come gli americani New York Ska-Jazz Ensemble, i tedeschi The Busters, gli inglesi Death Of Guitar Pop o i giapponesi Oreskaband.
Si va quindi dagli ormai classici Persiana Jones, Giuliano Palma and The Bluebeaters, Shandon o Statuto a gruppi meno noti, come The One Droppers ad esempio, che i nostri lettori però han già avuto modo di conoscere…
Anche la scelta dei brani merita una nota positiva: infatti in linea di massima è stato dato più spazio a brani recenti più che ai classiconi. Ciò dimostra che la scena è ancora attiva, che ancora si producono ottime canzoni. Un esempio di questo è il fatto che per i Vallanzasca è stata scelta, anziché la solita “Cheope”, la canzone “Special”, tratta dal loro ultimo album (che ci piace anche di più!).

Il tentativo di pubblicare un’enciclopedia dello Ska nostrano è perfettamente riuscito! Certo, mancano i The Gerenzanaicans, ma forse perché sono un progettino ancora chiuso nella testa del sottoscritto (per ora)…
Occhi (e orecchie) aperti perché quest’anno ci sarà da divertirsi!

Brian

Amo mangiare, bere, dormire e... Cosa mi distingue da un grosso orso? Pochi peli e l'amore per la musica. Genere preferito? Femminile, naturalmente! PS: sono marito, padre e professore, ma questa è un'altra storia...

Rispondi