Skip to main content

BRUNORI SAS – A casa tutto bene tour parte con il botto –

È partito da Bologna – con due date sold out – il viaggio musicale nei più importanti club e teatri d’ Italia – 

 

Un post condiviso da Brunori Sas (@brunorisas) in data:

Brunori Sas torna sul palco con “A casa tutto bene tour”, il viaggio musicale di 18 tappe nei più importanti club e teatri d’Italia che ha debuttato all’Estragon di Bologna con due straordinarie date da tutto esaurito ed è già un successo in prevendita con 9 date sold out e 2 raddoppi.

Un live rinnovato, energico, rock, che nasce proprio per dare il massimo nei club, racconta lo stesso Brunori:

“L’idea è, da una parte, di rendere il disco per come l’abbiamo suonato perché amo e rispetto la produzione e il suono di questo lavoro, dall’altra, di restituire un certo tipo di energia che è propria e si adatta perfettamente all’atmosfera del club”

Uno vero e proprio spettacolo che non tralascerà i brani storici del cantautore, portando sul palco il nuovo impianto sonoro di A casa tutto bene, il quarto album di inediti di Brunori Sas, uscito per Picicca dischi, che ha debuttato sul podio della classifica Fimi dei dischi più venduti.

Noi di InTheFlesh ve lo avevamo raccontato QUI.

 

Stasera si replica a Bologna. Estragon, apertura porte ore 20.30, 21.30 live. (Foto di Elly Contini)

Un post condiviso da Brunori Sas (@brunorisas) in data:

Durante il live si alterneranno momenti di puro divertimento ad altri più intimi e riflessiviL’allestimento luci è curato da Francesco Trambaioli, che ha già lavorato, tra gli altri, con Ludovico Einaudi e Vinicio Capossela.

Brunori sarà accompagnato dalla sua band storica, composta da Simona Marrazzo (cori, synth, percussioni), Dario Della Rossa (pianoforte, synth), Stefano Amato (basso, violoncello, mandolini), Mirko Onofrio (fiati, percussioni, cori, synth) e Massimo Palermo (batteria, percussioni), Lucia Sagretti (violino).

Il tour è organizzato e prodotto da Picicca.

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.