Skip to main content

Elio e le Storie Tese a Sanremo: La Canzone Mononota

elioelestorietese

Mercoledì 13 gli Elii si sono esibiti a Sanremo con questo brano incredibile. Non avendo seguito il festival, ne sono arrivato a conoscenza solo ora, e me ne rammarico.

Nel 1996 gli Elio si esibiscono a Sanremo con 'La terra dei cachi': il brano arriverà secondo (da un'indagine successiva risulterà invece che fu la canzone più votata, confermando l'irregolarità della votazione, ma senza conseguenze sull'assegnazione), vincendo invece il premio della critica.
Nel 1996 gli Elio si esibiscono a Sanremo con ‘La terra dei cachi’: il brano arriverà secondo (da un’indagine successiva risulterà invece che fu la canzone più votata, confermando l’irregolarità della votazione, ma senza conseguenze sull’assegnazione), vincendo invece il premio della critica.

La Canzone Mononota è appunto cantata su una singola nota da Elio, anche se il resto del gruppo alle sue spalle si scatena nel modo più audace in cambi di tempo, ‘velocità, atmosfera, accordi’, tonalità con una sincronia impressionante, obbedendo istantaneamente a ogni singola strofa (se non parola) del testo.

factotum
‘Largo al factotum’, Sanremo 2008

E qui viene fuori la grande singolarità degli EelST, che riescono a far ridere non solo con i testi, ma con la musica stessa, posseduta a tal punto da poterci giocare riempiendola di citazioni, allusioni e virtuosismi non fini a se stessi, esattamente come si fa con un testo.

Da ascoltare almeno tre volte, con le cuffie!

Condurre un’esistenza di sforzi 
Tallonando la chimera di una melodia composita 
Gremita di arzigogoli rarissimi 
Che poi alla fine scopri 
Che ti mancava quella nota sola 
Bellissima 
Che sciocco non aver pensato prima 
Alla canzone mononota 
Una canzone poco nota 
Che si fa con una nota 
E quella nota è questa 
E’ la canzone mononota 
Pupi cambiare il ritmo 
Puoi cambiare la velocità 
Puoi cambiare l’atmosfera 
Puoi cambiare gli accordi 
La puoi fare maggiore, minore, eccedente, diminuita
Puoi cambiare il cantante 
Puoi cambiare l’argomento 
Puoi cantarla da solo 
Puoi cantarla tutti insieme con il coro 
Puoi farla fare all’orchestra 
Mentre ti prendi una pausetta 
Puoi cambiare la lingua 
For example you can sing it in english 
Auf Deutsch, en francais, en espanol, 
In cinese: “Unci, dunci, trinci…” 
Quante cose che puoi fare 
Senza cambiare la nota! 
Puoi cambiare l’ottava 
Pupi cantare all’ottava bassa 
Puoi far finta che sia finita 
Ma se non sei in grado neanche 
Di cantare la canzone mononota 
Ti consigliamo di abbandonare il tuo sogno di cantante 
Se sei un cantante virtuoso 
Stai attento 
Che qui basta che fai: “Aaah” 
E sei fuori 
La canzone mononota 
Che non scende a compromessi 
E se lo fa il compromesso è piccolo 
Tipo questo 
La canzone mononota 
Ha avuto i suoi antesignani 
Uno su tutti: Rossini, Bob Dylan, Tintarella di Luna 
E’ anche facile da fischiettare 
Democratica, osteggiata dalle dittature 
Fateci caso: l’inno cubano è pieno di note 
C’è poi il samba di una nota sola 
Ma, se ascolti attentamente, dopo un po’ cambia: 
Jobim non ha avuto le palle di perseguire un obiettivo 
Non ci ha creduto fino in fondo 
Invece Noi 

Luca

Non laureato, vivo ai margini della società. In genere mi interesso di cose che non interessano a nessuno. Da quando ho smesso di fumare ho cominciato a bere e comunque ho sempre voglia di fumare. Non so scrivere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.