Skip to main content

Eric Clapton parla delle sue chitarre

In occasione del lancio di una serie di chitarre ‘Eric Clapton’, Guitar Center (la più grande catena al mondo nella vendita di strumenti musicali) ha intervistato Slowhand nella sua casa di Londra.

Non è necessario essere fanatici di chitarre per apprezzare quest’intervista (molto rara, considerando anche che è stato tutto ripreso), in cui Clapton racconta delle sue chitarre storiche.

Partendo da ‘Brownie’, la prima Stratocaster di cui si innamorò, dopo averla vista imbracciata da Buddy Holly e Buddy Guy. Divenne poi la sua compagna negli anni ’70, subito dopo lo scioglimento dei Cream.

Parlando poi della serie acustica di repliche Martin, il nostro dice: “la chitarra deve essere amichevole. Deve darmi una mano mentre suono, altrimenti la rimetto al suo posto”.

L’ultimo video mostra Eric con in mano una Les Paul, chitarra usata quasi mai in tour. Negli anni ’60 “diventò un’estensione del mio corpo, una parte della mia esistenza”, afferma Clapton, parlando della riproduzione della sua 1957 Gold Top, donata al suo amico George Harrison e utilizzata in ‘While my guitar gently weeps’, prima di essere restituita al proprietario durante i ’70.

Andate a guardarvela qui su rollingstone.com.

E guardatevi anche questo video in cui Clapton è praticamente irriconoscibile:

Luca

Non laureato, vivo ai margini della società. In genere mi interesso di cose che non interessano a nessuno. Da quando ho smesso di fumare ho cominciato a bere e comunque ho sempre voglia di fumare. Non so scrivere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.