Skip to main content

Motley Crue: Niente album di addio. E vaffanculo alle radio

E’ un addio, non c’è dubbio, alla loro maniera. Nel corso di un’intervista rilasciata a Classic Rock hanno spiegato perché, nonostante di fatto esista del materiale inedito pronto ad essere lavorato in vista di una futura eventuale pubblicazione, sui mercati non verrà distribuito alcun album d’addio.

“Sì, abbiamo scritto delle canzoni nuove”, ha rivelato Nikki Sixx (nella foto): “Però questa è una cosa difficile da dire, e forse ancora più difficile da sentire: tu lavori a un disco per nove mesi, poi lo registri, lo mixi, lo masterizzi, e poi alla fine lo pubblichi. Per che cosa? Perché finisca nelle orecchie di gente sorda”. Orecchie, ha specificato senza mezzi termini Sixx, dei responsabili di programmazione delle emittenti radiofoniche: “Le radio oggi sono terribilmente omologate: se non suoni il banjo e porti la barba non c’è verso di farsi passare. Gruppi come il nostro, ad un punto preciso di una carriera come quella che abbiamo avuto noi, non verranno mai messi nel palinsesto di Active Rock (format radiofonico molto diffuso presso le emittenti commerciali americane che privilegia gli artisti più recenti, ndr): se suoni da più di 15 anni vieni categorizzato come ‘classic rock’, ma le radio di classic rock non trasmettono dischi appena usciti. Quindi abbiamo pensato: ‘E’ uno schifo, vaffanculo'”.

Fonte: classic rock

Samuele

Tecnico di regia radio/TV e fonico freelance. Ho iniziato a fare radio illegalmente nella cantina di casa, genio del suono e non solo. Mi piace mangiare male e fumare ancora peggio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.