Skip to main content
Noel Gallagher

Le frasi più cazzute di NOEL GALLAGHER

Nel giorno del suo cinquantesimo compleanno abbiamo deciso di festeggiare il mitologico leader degli Oasis con alcune sue frasi diventate leggendarie. Tutti noi ben sappiamo che il caro Noel Gallagher non è certo uno che le manda a dire e che l’essere polite non è propriamente il suo forte.

Qui sotto abbiamo messo assieme le sue frasi più cazzute di sempre:

 1- Gli Oasis

«Non siamo arroganti. Pensiamo semplicemente di essere la migliore band al mondo».

 2- Liam #1

«A marzo ci siamo picchiati. Liam dice di aver vinto perché era ubriaco, ma io dico che ho vinto io perché in mano avevo una mazza da cricket».

3- Che Tempo Che Fa

«Quella trasmissione italiana è stata un cazzo di strazio. E non parlo del playback, ma dell’intervista. C’è una persona in carne e ossa davanti a te che ti fa delle domande in italiano, mentre un fantasma nell’orecchio te le traduce in inglese. Può succedere e quando succede è davvero imbarazzante».

4- Il Pop

«Il pop moderno è insipido e senza senso. Non c’è una parola precisa per descriverlo, ma se fosse un colore sarebbe beige».

5- Sul nuovo album

«Ragazzi, andate a comprare l’album. Devo costruire un altro parcheggio per l’elicottero».

Noel e Liam Gallagher

6- Sulla cocaina e la Regina

«Ho sniffato cocaina nel bagno della regina. La regina aveva il suo bagno personale a cui nessuno poteva accedere. Ma qualcuno dello staff mi chiese se volessi visitarlo. Fu piacevole. Il bagno aveva persino le sedie di velluto».

7- Twitter

«Se fossi io a gestire il mio profilo Twitter, probabilmente sarei già in carcere. Tendo un po’ troppo a scrivere prima di pensare».

8- I Grammy Awards

«No, non posso proprio digerire queste cose. Tutti sono carini e gentili, ma non può esistere una stanza con dentro 5mila persone, ognuna fan dell’altra. Non è reale».

9- Liam #2

«È selvaggio, arrogante, sinistro e pigro. Non potreste mai conoscere persona più arrabbiata a questo mondo. È un uomo con la forchetta su un pianeta di zuppe».

10- Madonna

«Sei ore in una palestra! Dormi otto ore a notte, giusto? Quindi questo significa che 14 ore se ne sono già andate. Cosa puoi fare con l’unica ora che ti è rimasta libera dal lavoro? Ci tieni così tanto a essere talmente flessibile da riuscire a infilarti la testa nel tuo stesso culo?».

11- Arctic Monkeys e i Royal Blood

«Hanno jeans stretti e stivali e tutto quell’eye-liner. Io ho un gatto che è più rock di loro messi insieme. Questa generazione di rockstar non ha mai detto qualcosa in grado di farti ridere o che hai ricordato. Le persone dicono che sono interessanti. Ma il rock non ha niente a che fare con questo. Voglio qualcuno con delle brutte abitudini che non sia Pete Doherty».

12- One Direction, Adele & CO.

«A qualcuno frega davvero qualcosa delle pop star? Frega qualcosa a qualcuno degli One Direction? Poveri succhiacazzi, finiranno tutti in riabilitazione prima di avere trent’anni. A chi frega qualcosa di Ellie Goulding? E di Adele? Mi fa impazzire. Impazzire. Non frega un cazzo a nessuno! La celebrità è sprecata con loro, con tutti quegli auricolari e le loro sigarette elettroniche. E i profumi che mettono in vendita per Natale. Coglioni».

 

13- Balotelli

«Io adoro Balotelli. Lo adoro. Credo che ci sia bisogno di un giocatore come lui nel calcio. Personaggi un po’ pazzi come Mario fanno bene all’ambiente del calcio. Aggiungo anche che mi piacerebbe conoscerlo. Alla fine è un bravo ragazzo».

14- Ibrahimovic

«Questo ragazzo è un fottuto idiota. Non mi piace, è un mucchio di merda. È come mio fratello, parla molto, ma non tiene fede alle parole. Tatuaggi fighi e lingua lunga».

15- La musica Soul

«Solo le vecchie ascoltano Adele e Emeli Sandé».

16- Ed Sheeran

«Non penso di poter vivere in un mondo in cui Ed Sheeran suona a Wembley. Quando senti quel pop raffinato uscire da quel rosso con la chitarra pensi che sia un sovversivo, ma non lo è per niente».

17- Victoria Beckham

«Perché Posh Beckham sta scrivendo un libro di memorie? Voglio dire, non riesce neanche a masticare una cazzo di gomma e camminare in linea retta contemporaneamente, figuriamoci scrivere un libro».

18- I doppi album

«Chiunque esca fuori con un doppio album dovrebbe infilarselo prima nel culo. Non sono più gli anni Settanta, OK? Andate a chiedere dei doppi album a Billy Corgan. Chi cazzo ha tempo, nel 2013, di dedicare 45 minuti ad album? Quanto devi essere arrogante per aspettarti che la gente stia un’ora e mezza ad ascoltare il tuo doppio album di merda?»

19- I Blur

«Odio Alex e quel Damon [James e Albarn]. Spero che si prendano l’Aids e muoiano».

20- Coldplay e U2

«Quando vedi U2 o Coldplay, sai che prima o poi ti arriva un sermone sui poveri o su un fottuto popolo che muore di fame. Sì, lo so che sono cose vere, ma non possiamo solo avere una bella serata invece che sentirci in colpa?».

21- Essere fighi

«Non sei figo se te ne stai in un angolo, fumando sigarette, sorseggiando champagne tra una citazione di Kerouac e l’altra. Sei un figo se non te ne frega un cazzo di quello che dice la gente e di come ti vesti. Sei figo se non fai il figo».  

22- One Direction

«Idioti del cazzo…e stanno vincendo. Gli unici a perdere sono gli imbecilli come me che alle 9:30 di mattina trascinano i figli fuori di casa per portarli a scuola. E poi hanno sputtanato una bellissima canzone di Blondie».

23- La famiglia Reale

«Non vorrei i Reali morti, magari solo menomati. Asporterei solo un paio di gambe».

24- Kanye West

«Comprate un dizionario a quel coglione, così magari potrebbe andare alla voce “talento”. Datene uno a me, lo autografo e glielo mandiamo».

25- L’Hip-Hop

«In Inghilterra la classe operaia è spaventata e la nostra musica è l’espressione di questo pensiero. Abbiamo molto in comune con l’hip hop, con la differenza che noi non ci prendiamo a fucilate».

 26- La moglie

«Il mio nuovo album parla del trasloco di me e Sara, abbiamo bisogno di una cucina nuova. Conoscendo mia moglie, la cucina sarà rivestita con il marmo della Grande Piramide di Giza».

27- 50 Sfumature di Grigio

«Cinquanta sfumature di merda».

28- I Sum 41

«Sono semplicemente contento di aver vissuto abbastanza per sentire la band più merdosa di sempre».

Noel Gallagher

29- Gli U2 per l’Africa

«Suonate “One” e lasciate stare l’Africa, cazzo».

30- La Apple

«E poi è arrivata la Apple a distruggere questo mondo del cazzo. La cultura giovanile non esiste praticamente più, adesso si basa sui gadget tecnologici. È come se fosse la Apple a influenzare la cultura giovanile, non il contrario».

31- I Radiohead

«Sono consapevole del fatto che i Radiohead non hanno mai avuto una brutta recensione. Ma probabilmente se Thom Yorke facesse i suoi bisogni in una lampadina e poi la cominciasse a gonfiare, avrebbe un punteggio di 9 dalla rivista Mojo. Ecco di cosa sono consapevole. Tecnicamente ci sono songwriter migliori di me, almeno stando a quello che scrivono i giornalisti del Guardian. Ma ci sono stati gruppi che hanno scritto canzoni in grado di influenzare una generazione? I Radiohead lo hanno fatto? A me sembra che nessuno li ascolti. Appena Thom Yorke riesce a scrivere una canzone come “Mony Mony”, allora fatemi uno squillo. Qualche anno fa eravamo al Coachella, io e la mia signora, e c’erano i Radiohead ed abbiamo deciso di dargli una possibilità. Sono saliti sul palco ed hanno attaccato con questa cosa post-techno. Eravamo incazzati, ed abbiamo deciso che non faceva per noi».

 

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.