Skip to main content
Bruce Springsteen

I’M GOIN’ DOWN (Bruce Springsteen 1984)

Forse uno dei brani più belli dell’intero repertorio di Springsteen. Scritta e registrata nel 1982 durante la prima sessione di lavori che diedero vita a Born In The U.S.A”, nel 1984.

Bruce Springsteen
Bruce Springsteen

Qua ci troviamo di fonte ad un’altra spettacolare contraddizione tra musica e contenuti: la musica ha un ritmo forte, deciso e quasi allegro; il testo invece non è allegro, non è carico, non è felice.

“Siamo seduti in macchina fuori da casa tua
Posso sentire il cuore che inizia a battere più forte
Cerco di cingerti con un braccio e mi fai uno sguardo come se
stessi facendo qualcosa di male, emetti uno dei tuoi
sospiri annoiati
Be’ ultimamente quando guardo nei tuoi occhi
Mi sento giù

Ci vestiamo per la notte e usciamo
Ritorniamo a casa presto infervorati, infervorati, infervorati per una
qualche litigio infuocato
Sono stufo e ne ho abbastanza del tuo eccitarmi, eccitarmi solo
per poi esser per poi essere per poi essere buttato giù

Ti stringo forte ma quando ci baciamo posso avvertire un dubbio
Mi ricordo che all’inizio, di solito i miei baci ti facevano impazzire
Di mattina ti portavo al lavoro
Il venerdì sera andavamo in giro dappertutto in macchina
Eri solita amarmi farmi eccitare
Ma ultimamente ragazza metti mano solo per farmi andare giù”

Quindi, come comportarci davanti a questa bellissima canzone? 

Vi riporto la personale interpretazione che un nostro amico ha lasciato come commento al nostro articolo, la ritengo molto bella ed azzeccata:

“questo pezzo carica perchè è rabbioso. Il boss è incazzato, incazzato perché i suo baci non la fanno più impazzire. A me ha sempre fatto sto effetto. Nell’intro la chitarra è suonata con rabbia, ma è da sola: sta ancora covando, partono i bicordi del piano come a dire “calma, stai calmo” ma subito dopo pesta il rullante a ritmo del sangue che sale al cervello e del respiro che si affanna. Poi si arrabbia sul serio. Ma ha davanti una donna e canta la sua sfuriata quasi con delicatezza”. 

 

 

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.