Skip to main content
Brimful Of Asha

BRIMFUL OF ASHA (Cornershop 1997)

Chi non ha mai canticchiato: “There’s dancing behind movie scenes 
Behind the movie scenes….” 

Mi ricordo che, quando nel lontano 1997 uscì questa canzone, ne divenni totalmente dipendente; era tutto ciò che un giovane esploratore musicale poteva desiderare: ritmo particolarissimo ma orecchiabile, frizzante e colorato. Fuori dal comune, quasi ipnotico con un non so che di psichedelico.

Cornershop
I Cornershop

Poi c’era quel video fantastico, mi ricordo che passavo i pomeriggi a guardare MTV sperando che passasse quel video. La negretta con le treccine che continuava a cambiare dischi in una stanza arredata in stile “arancia meccanica” era ipnotica, poi quelle sagome che si muovevano sulle copertine dei vinili erano spettacolari.

“And singing illuminate the main streets….” quante volte l’avrò cantata!

Il testo è un tributo alla cantante Asha Bhosle e più in generale alla cultura cinematografica indiana.Il testo è incomprensibile, quindi ve lo metto in inglese:

“There’s dancing behind movie scenes 
Behind the movie scenes – Sadi Rani 
She’s the one that keeps the dream alive, 
From the morning, past the evening, 
Till the end of the light 
Brimful of Asha on the forty-five 
Well, it’s a brimful of Asha on the forty-five 
Brimful of Asha on the forty-five 
Well, it’s a brimful of Asha on the forty-five 
and singing illuminate the main streets and the cinema aisles 
We don’t care about no government warning 
about that promotion of the simple life and the dams they are building 

Everybody needs a bosom for a pillow, 
everybody needs a bosom…. 

Mine’s on the forty-five 
Mohammed Ruffi (forty-five) 
Lata Mangeshka (forty-five) 
solid state radio (forty-five) 
ferguson mono (forty-five) 
Mon public (forty-five) 
Jacques Dutronc and the Bolan Boogies 
the Heavy Hitters and the chi chi music 
All Indian radio (forty-five) 
two in ones (forty-five) 
ovvo records (forty-five) 
trojan records (forty-five)” 

Mi ha sempre messo allegria questa canzone, non l’ascoltavo da tipo 100 anni. Oggi la riascolto volentieri. Iniziamo carichi oggi!

Buona giornata,

Mario

Mario

Laureato in economia, ma ciò che amo veramente è la musica e provo anche a scriverci qualcosa. “A Beethoven e Sinatra preferisco l’insalata, a Vivaldi l’uva passa che mi dà più calorie“ Follow @guerci_mario

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.