Skip to main content

COMUNQUE (Ministri, 2013)

Questa la dedico alle persone che pensano che il lavoro sia tutto, a chi crede solo nell’uomo e nelle sue capacità. Folli.

Bisogna farsene una ragione, viviamo in Italia, e riteniamo che tutto ciò che c’è di nuovo, che esce dal Belpaese non sia al livello dei big internazionali.

Però i “cantautori” ci piacciono, perchè comunicano qualcosa.

Li sentiamo vicini a quello che viviamo ogni giorno e cantano nella nostra lingua.

E’ bellissimo il fatto che in questo breve cappello introduttivo alla canzone io non debba spiegare niente, perchè parla da sola!

Buon ascolto,

…e se vi capita, ascoltate più musica indipendente italiana, non i soliti 4 mostri sacri del politically correct…(ma questa è una mia personale opinione).

Samuele.

Samuele

Tecnico di regia radio/TV e fonico freelance. Ho iniziato a fare radio illegalmente nella cantina di casa, genio del suono e non solo. Mi piace mangiare male e fumare ancora peggio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.