Skip to main content

Modernizzare il classico: The Piano Guys

“Rendere moderno il classico potrebbe sembrare una di quelle imprese utopiche, uno di quei casi in cui è più importante l’audacia, e le ragioni di un tentativo, che il risultato dello stesso, una di quelle situazioni insomma, in cui di solito si dice: cercare la quadratura del cerchio.

Un lavoro di approssimazione dunque, nel quale però dedizione e applicazione, sorretti da un grande amore per ciò che si sta cercando di realizzare, possono rendere il risultato così prossimo all’obiettivo, al limite irraggiungibile verso il quale tuttavia tendere, da rendere l’approssimazione invisibile.”             [cit. C.Consoli]

piano guys 2

Oggi vi vorrei parlare di loro, i The Piano Guys. Gente con la capacità di svecchiare il classico, di nascondere quell’ingiallimento o quella sensazione di grigiore che spesso vengono associati alla musica classica da ascoltatori non pronti o educati ad ascoltarla, oppure semplicemente da un audience giovane, che potrebbe considerare “vecchio” o “classico” anche un disco dei Led Zeppelin.

La crew è composta da John Schmidt (piano guy), Steven Sharp Nelson (cello guy). Poi ci sono Paul Anderson (“the” guy), Tel Stewart (video guy), Al Van der Beek (music guy).

piano guys

Persone che ancora non vivono del loro talento, hanno dei normali lavori quotidiani, mancano ancora di una vera e propria label che li produca e costretti, come loro stessi raccontano sul loro sito web, a comporre, suonare, registrare o filmare le loro opere e i loro video, nel tempo libero, una volta compiuti i loro doveri professionali e nei confronti delle loro famiglie ma, soprattutto, a loro spese!

Grazie alla loro abilità tecnica, alla loro fantasia e al loro gusto, questi musicisti, con l’aiuto di un ristretto gruppo d’amici, ci offrono una musica dall’ampio respiro, suonandola con un’energia e un trasporto lontani dalla compostezza e grigiore che siamo abituati a trovare nei musicisti classici o negli orchestrali.


Se volete e potete, quindi, andate al sito http://thepianoguys.com/music/ per apprendere di più sul gruppo/progetto e per eventuali donazioni, oppure semplicemente supportate la band tramite i più comuni social network o seguendo il loro canale youtube, nel quale potrete ascoltare tutti i pezzi dei “TPG” e gustarvi i bellissimi video all’indirizzo http://www.youtube.com/user/ThePianoGuys

Samuele

Tecnico di regia radio/TV e fonico freelance. Ho iniziato a fare radio illegalmente nella cantina di casa, genio del suono e non solo. Mi piace mangiare male e fumare ancora peggio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.