Skip to main content

Pierangelo Bertoli (5 novembre 1942 – 7 ottobre 2002)

Oggi nasceva Pierangelo Bertoli, cantautore emiliano, autore di “A muso duro”.

Mi preme parlarvi di questo personaggio, perchè probabilmente pochi della mia generazione lo conoscono, ed invece è stato uno più importanti cantautori della scena musicale italiana degli anni ’70, nulla da invidiare ai Guccini o De Andrè di turno…

La vera differenza tra questi ultimi, è che Bertoli cantava di speranza, forse è anche per questo che non è diventato così famoso.

bertoli_er

L’esempio palese di quello che vi sto raccontando sta nelle parole di questa bellissima canzone: Eppure Soffia.

Bertoli, canta una serie di disastri, ambientali e umani, ricordando che, nonostante tutto, “il vento soffia ancora”.

Eppure il vento soffia ancora
spruzza l’acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie
bacia i fiori li bacia e non li coglie

Beh, detto da uno che ha passato la vita in sedia a rotelle, o è un pazzo, o c’è da scoprire cosa gli permette di cantare di speranza…

E l’acqua si riempie di schiuma il cielo di fumi
la chimica lebbra distrugge la vita nei fiumi
uccelli che volano a stento malati di morte
il freddo interesse alla vita ha sbarrato le porte

un’isola intera ha trovato nel mare una tomba
il falso progresso ha voluto provare una bomba
poi pioggia che toglie la sete alla terra che è vita
invece le porta la morte perché è radioattiva

Eppure il vento soffia ancora
spruzza l’acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie
bacia i fiori li bacia e non li coglie

Un giorno il denaro ha scoperto la guerra mondiale
ha dato il suo putrido segno all’istinto bestiale
ha ucciso, bruciato, distrutto in un triste rosario
e tutta la terra si è avvolta di un nero sudario

e presto la chiave nascosta di nuovi segreti
così copriranno di fango persino i pianeti
vorranno inquinare le stelle la guerra tra i soli
i crimini contro la vita li chiamano errori

Eppure il vento soffia ancora
spruzza l’acqua alle navi sulla prora
e sussurra canzoni tra le foglie
bacia i fiori li bacia e non li coglie

eppure sfiora le campagne
accarezza sui fianchi le montagne
e scompiglia le donne fra i capelli
corre a gara in volo con gli uccelli

Eppure il vento soffia ancora!!!

Samuele

Tecnico di regia radio/TV e fonico freelance. Ho iniziato a fare radio illegalmente nella cantina di casa, genio del suono e non solo. Mi piace mangiare male e fumare ancora peggio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.